SuperApp: creazione di un ecosistema di piattaforme mobili

Immagine: BBVA

Le SuperApp sono mercati mobili con microapp integrate per tutte le occasioni.

Gli esempi più popolari sono WeChat, Facebook e una serie di software simili per funzionalità (Yandex, Google). Tale software ha guadagnato la massima popolarità in Cina, oggi sta diventando noto in tutto il mondo.

Il potenziale di sviluppo di tali applicazioni è estremamente elevato grazie alla combinazione di funzioni utili e componenti aggiuntivi in ​​un unico luogo. Ad esempio, Google Corporation assorbe altre aziende, crea sempre più nuove opzioni e forma il proprio ecosistema in ogni smartphone o tablet. A differenza di WeChat, interessa molti ambiti della vita e va ben oltre l’impatto dei social network.

A differenza delle applicazioni mobili convenzionali, i mercati non sono solo un programma che può funzionare offline o con una connessione alla rete globale. Si tratta di un intero insieme di utilità, ovvero l’integrazione di una serie di funzioni indipendenti in un’unica piattaforma mobile (frontend). Date le possibilità di utilizzare framework e API di superapp per lavorare con varie microapplicazioni o microservizi, un piccolo programma può trasformarsi in un mercato dalle possibilità illimitate.

Sviluppo e assegnazione di superapp

La principale tecnologia di sviluppo per le superapp è un semplice diagramma a blocchi che utilizza i servizi dei partner e le microapplicazioni integrate. Dal punto di vista dell’esperienza degli esperti (come backend), per creare SuperApp sono ammessi i seguenti strumenti e tecnologie:

  • Per la visualizzazione (frontend) vengono utilizzati HTML, JavaScript, CSS: forniscono una visualizzazione di alta qualità di tutti i dati, un’interfaccia piacevole e amichevole.
  • Il backend è quella parte della SuperApp che rimane invisibile all’utente. Per il suo sviluppo viene utilizzato qualsiasi linguaggio di programmazione, ma il più delle volte Ruby, PHP, Python, Java.
  • Per archiviare i dati degli utenti e le relative informazioni (con o senza accesso alla rete), è necessaria l’integrazione del DBMS tramite l’uso di MySQL, PostgreSQL, MongoDB o altre tecnologie.
  • Le applicazioni server, AJAX, framework o librerie di terze parti vengono utilizzate per garantire che il back-end e il front-end interagiscano tra loro in modo di qualità.

Per garantire che parte dei dati dell’applicazione sia sempre disponibile e non occupi molto spazio sul telefono dell’utente, viene utilizzata la memorizzazione nella cache. La sincronizzazione e l’integrazione di nuovi servizi sono fornite da strumenti di sviluppo simili.

Chi ha bisogno delle SuperApp e perché

Le app ricche di funzionalità avvantaggiano sia gli utenti che gli sviluppatori. Dal punto di vista degli uomini d’affari e dei proprietari di SA, si possono notare una serie di vantaggi:

  • Presentare molti servizi in un’unica finestra fornisce entrate aggiuntive;
  • La diversificazione dei servizi erogati non richiede un aumento del personale, compreso quello informatico;
  • La comodità di erogazione del servizio è necessaria per aumentare la fedeltà degli utenti;
  • L’estensione dell’ecosistema mantiene l’interesse del cliente e mette in guardia contro il passaggio ad altri marchi.

Gli utenti apprezzano la versatilità delle applicazioni per diversi motivi:

  • Non è necessario cercare prodotti e servizi correlati: tutto si riflette in una finestra;
  • Tutte le promozioni e gli sconti vengono raccolti in un unico posto;
  • I fornitori di servizi sono sottoposti a QoS con il proprietario della superapp.

Quando si utilizzano le SuperApp, agli utenti vengono concessi sconti aggiuntivi, si forma un programma fedeltà, c’è un cashback e altri vantaggi.

Superapp nel mondo: esempi

Il pubblico principale dei mercati digitali sono i giovani della generazione mobile che utilizzano spesso smartphone e gadget. Le superapp reclutano il loro pubblico di destinazione attraverso consigli o campagne pubblicitarie. Spesso i destinatari sono i clienti di una banca o di un operatore che utilizzano un unico sistema di pagamento e servizi. La più grande SA del mondo può essere chiamata:

  • WeChat è un messenger con un portafoglio, la possibilità di acquistare e pagare servizi.
  • Alipay è un portafoglio mobile con servizi integrati per viaggi, acquisti, fornitori.
  • Meituan è un servizio per gli abbonati dove puoi prenotare una camera, ordinare cibo, acquistare un biglietto, iscriverti a corsi o terme.
  • Taobao è un mercato di prodotti asiatici in cui puoi acquistare di tutto, dalla biancheria intima alle automobili.
  • Grab è un’applicazione per l’ordinazione di taxi che si è trasformata in un servizio logistico con un sistema di pagamento interno.

Sviluppo dell’ecosistema delle superapp: funzionalità

La maggior parte delle SA del mondo opera secondo lo stesso schema:

  • Crea la propria applicazione con un servizio specifico o un elenco di prodotti;
  • Acquistare società da settori di attività correlati o identici;
  • Diversificare le offerte di prodotti e servizi.

Alcuni marchi creano nuove società da soli. Ad esempio, Forward in precedenza ha aiutato Tinkoff a lanciare parte dei suoi servizi aggiuntivi: un operatore di telefonia mobile. Solo in seguito il provider ha iniziato a collaborare con Vympel Telecom e ha acquistato alcune delle sue azioni. Sber opera esattamente secondo lo schema: prima acquista attività o fa parte dei fondatori, riceve quote di controllo e quindi aggiunge nuovi servizi alle sue applicazioni e servizi.

Anche se ci sono molti argomenti contro lo sviluppo delle superapp, la tecnologia sta solo guadagnando popolarità. L’abbondanza di icone e opzioni può essere compensata da un’interfaccia chiara e da una strutturazione di opzioni di alta qualità. Per evitare che gli utenti si preoccupino dei dati personali, dovresti utilizzare un backend di alta qualità con protezione dagli hacker.

E se volessi eseguire una superapp?

Lo sviluppo di una SuperApp da zero o la creazione di un set di micro-app è un’attività complessa che potrebbe non dare i suoi frutti quando si tratta di piccole o medie imprese. L’esecuzione di SA non è assolutamente necessaria se:

  • L’azienda fornisce diversi servizi dalle industrie di servizi correlate;
  • L’azienda non ha in programma di espandersi, acquisire altre attività o creare partnership con altre holding;
  • Non c’è modo di formare un team IT competente in grado di mantenere costantemente il sistema e l’outsourcing sembra non redditizio o pericoloso.